La si può definire una realtà artigiana anche se, con una velocità che non fa quasi più dormire chi la guida, la Vertigo/Lab di Scorzè, nel veneziano, si sta aprendo a mercati internazionali e ad una crescita esponenziale.

Marco Novello, artigiano e Maestro d’Arte, che solamente dieci anni fa ha fondato la VertigoMetals, oggi trasformatasi nell’officina con annesso laboratorio dal nome Vertigo/Lab, racconta la sua esperienza professionale.

“In pochi anni ci siamo affermati come realtà leader nell’ambito della progettazione e nella realizzazione di strutture ed opere di pregio: dalle scale ai serramenti fino alle strutture architettoniche ed ai complementi d’arredo sia interni che esterni. A dieci anni dalla sua nascita, oggi l’azienda si apre al mercato internazionale con un nuovo prodotto dal marchio ScalaScultura, prestigiosa firma del design e del lusso made in Italy: alla base c’è l’idea che la concretezza del metallo, la leggerezza del vetro, l’adattabilità del legno si possono trasformare in opere e strutture con caratteristiche di solidità e resistenza, ma che allo stesso tempo sappiano trasmettere sensazioni di eleganza e leggerezza, adattandosi nel migliore dei modi agli ambienti a cui sono destinate”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMa come si riesce a fare il salto e a contattare i mercati esteri? Marco Novello dice di non aver messo in campo nessuna particolare strategia di marketing solo, si fa per dire, tanto lavoro, qualità del prodotto realizzato e delle materie plasmate, ed il preziosissimo “passaparola” dei clienti. Sì, anche oggi nell’etereo mondo del web e del virtuale.

Premio Scalascultura 2015

Tra gli impegni ed i successi, la Vertigo/Lab ha organizzato anche il “Premio Scalascultura 2015”, un concorso che intende promuovere il talento e la creatività nell’ambito dell’interior design e della progettazione ed è rivolto, anche e non solo, a giovani laureati in architettura e design industriale. La serata conclusiva del progetto si terrà a Mogliano Veneto, nella cornice del Museo Toni Benetton il 10 ottobre prossimo, dove una commissione di esperti assegnerà al miglior progettista un premio in denaro oltre che la prospettiva di una possibile collaborazione nel pool creativo di Scalascultura.

scala 03