Il Comune di Martellago (con Delibera di Giunta n. 327 del 28/12/2015) ha approvato il bando pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto per la riqualificazione e l’incremento delle attività insediate nel Distretto del Commercio “Martellago tra terra e acqua”.
Il bando, infatti, prevede l’assegnazione di contributi fino all’esaurimento di un fondo di 55.000 previsto dalla Regione a favore di tutte le attività da aprire, trasferire od aventi sede operativa all’interno dell’area del Distretto di Martellago, Maerne e Olmo.

Quali interventi?

Gli interventi per i quali è concesso il contributo vanno dal miglioramento del decoro urbano (sostituzione/installazione di insegne e tende esterne, tinteggiatura/pulitura pareti esterne) ad interventi di realizzazione, ammodernamento e potenziamento di impianti di videosorveglianza all’esterno del punto vendita, sostituzione delle luci con apparecchi ad alta efficienza, ed interventi di sostituzione degli infissi e/o serrande con vetri blindati antisfondamento. Il contributo verrà concesso sia per interventi effettuati nel 2015, sia per interventi ancora da realizzare ma che dovranno concludersi entro il 15 Maggio 2016.

Grazie a questo fondo, il Distretto intende stimolare l’avvio di nuove imprese (favorendo in particolar modo quelle innovative) ma soprattutto migliorare la sicurezza urbana, ridurre i costi di gestione delle attività esistenti grazie al risparmio energetico, nonché supportare l’imprenditoria giovanile e femminile. Il contributo potrà essere richiesto da tutte le tipologie di impresa ed anche da attività senza scopo di lucro che aderiranno all’Accordo di Partenariato approvato dalla Regione. L’Accordo mira a garantire un coordinamento tra tutti i soggetti che operano nel Distretto.

Una gestione unitaria del Distretto significa affrontare tre questioni fondamentali:

1. Garantire un coordinamento tra tutti i soggetti che operano nel Distretto: Comune, società di servizi pubblici, associazioni di categoria, imprenditori immobiliari, residenti, commercianti, artigiani, pubblici esercizi;
2. Assicurare integrazione e collegamento tra i temi che riguardano la città: accessibilità, mobilità, regolamenti comunali, organizzazione di eventi, promozione e comunicazione del Distretto;
3. Il Distretto deve essere gestito come un’impresa: coordinato da un Manager qualificato e
professionale che dia attuazione ad un programma operativo di gestione e che coinvolga tutti i
soggetti interessati al Distretto.

Il contributo pubblico a fondo perduto verrà assegnato nel limite massimo del 50% dell’investimento ammesso (minimo 2000 euro).
Sono escluse in primis le attività che includono anche parzialmente slot machine, scommesse e gioco d’azzardo. Il Comune di Martellago ha infatti voluto premiare quei locali che rinunciano ai lauti guadagni dei video poker per il bene dei clienti affiancando all’ordinanza di riduzione dell’orario di gioco (in accordo con tutti i Comuni dell’Unione del Miranese) questa agevolazione.

Per essere incluse nella graduatoria, le attività interessate alla concessione del contributo dovranno far pervenire la propria richiesta entro le ore 12,00 del giorno 29 gennaio 2016 per via telematica, tramite raccomandata a/r o consegnandola a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Martellago.

Scarica qui il bando: bando riqualificazione Martellago ;

Scarica qui gli allegati: ALLEGATO_1 aggALLEGATO_2ALLEGATO_3.1ALLEGATO_3.2ALLEGATO_4.1ALLEGATO_4.2,

ALLEGATO_4.3ALLEGATO_5 agg

Oppure visita il sito: www.martellago.gov.it