La sesta edizione del Festival della Politica, di cui Confesercenti Venezia è sponsor e partner credendo fin da subito a questo progetto, è in programma quest’anno a Mestre dall’8 all’11 settembre, con un’anteprima mercoledì 7.

Il Festival rappresenta ormai un appuntamento consolidato nel panorama culturale italiano. Anche quest’anno sarà un’occasione di confronto plurale, aperto a tutti i punti di vista, un luogo di analisi approfondite sui temi dell’attualità, lasciando da parte semplificazioni, strumentalizzazioni e polemiche partitiche. Verranno a discutere con noi alcuni tra i principali protagonisti del dibattito pubblico tra giornalisti, politologi, filosofi, scrittori, artisti, studiosi e docenti universitari. Un format che ha finora riscosso un ottimo riscontro di critica e pubblico. Lo scorso anno il Festival ha registrato più di 30 mila presenze.

Le novità dell’edizione 2016

Il Festival della Politica di quest’anno è dedicato ad una riflessione a tutto campo sul quadro quanto mai incerto e fragile che sta attraversando l’Occidente, in preda ad uno squilibrio generale che sembra minare alle radici tanto il mondo della politica quanto quello dell’economia, tanto il tessuto sociale quanto quello culturale. La storia di questi ultimi anni sembra aver demolito certezze e antichi equilibri. Diverse le novità di quest’edizione, soprattutto nell’articolazione delle Sezioni Speciali che si presentano particolarmente ricche. Percorsi tra politica e cultura che comprendono una serie di lectio magistralis, un itinerario nell’opera e nell’eredità di William Shakespeare, uno spazio dedicato al ruolo del fumetto nella vita politica e culturale dell’Italia degli ultimi decenni. Come sempre gli incontri del Festival animeranno gli spazi pubblici della città, trasformando le piazze del centro di Mestre in altrettante agorà aperte al confronto democratico. Sono inoltre previsti una serie di appuntamenti diffusi nella città con l’obiettivo di moltiplicare le occasioni di dibattito in vari luoghi di Mestre.

Lezioni “ex Cathedra”

Un’altra novità del Festival della Politica 2016: “Ex Cathedra” è una sezione concepita come spazio in cui l’ascolto dovrà essere più concentrato e attento. Perché quasi ogni giorno un importante intellettuale contemporaneo (filosofo, storico, sociologo o economista) terrà nella tensostruttura di piazzale Candiani una lectio magistralis, offrendo al pubblico i risultati della propria ricerca. Il pubblico sarà invitato a seguire un percorso originale e meditato, in modo meno estemporaneo di quanto possa accadere in occasione dei dibattiti a più voci. Uno spazio, dunque, per riservare la giusta e attenzione a ricerche in cui i problemi del nostro tempo sono portati alla più alta quota critica.


Giovedì 8 settembre
Ore 18.00, Tensostruttura (P.le Candiani)

Giacomo MARRAMAO
Identità e terrore: la nuova logica del conflitto-mondo

Sabato 10 settembre
Ore 18.00, Tensostruttura (P.le Candiani)

Marcello VENEZIANI
Odio, Video e Irrilevanza

Domenica 11 settembre
Ore 18.00, Tensostruttura (P.le Candiani)

Donatella DI CESARE e Roberto ESPOSITO
L’estraneo e il proprio: nuovi scenari del mondo a venire


 

Scopri qui il programma dettagliato

Maggiori info su: www.festivalpolitica.it, sulla fanpage di Facebook e sul profilo Twitter del Festival