Nasce da un’idea di Cristina Giussani, imprenditrice e titolare della libreria “Mare di Carta” a Venezia, la mostra esposta alla Facoltà di Architettura IUAV dal titolo “Pensieri visivi per un ritorno alla lettura”. Sessanta giovani studenti hanno realizzato una ventina di proposte di manifesti e relativi pieghevoli, con l’intento di portare il messaggio del valore della lettura nei luoghi più vari: dalle scuole, ai mezzi di trasporti, ai luoghi dell’attesa o del tempo libero.

Cristina Giussani, che ha il duplice ruolo di Presidente Nazionale del Sindacato Librai e Cartolibrai e Vice Presidente di Confesercenti Venezia, spiega così il successo di questo ambizioso progetto, realizzato in collaborazione con l’architetto Gianluigi Pescolderung, titolare del laboratorio di Design della Comunicazione allo Iuav di Venezia.

“La collaborazione virtuosa fra il SIL e lo Iuav dimostra che le sinergie sono sempre costruttive e soprattutto che non esistono distanze fra chi opera nel settore della cultura: operatori economici e università possono avere scopi comuni, come dimostra il risultato dell’eccellente lavoro presentato in questo catalogo. Infine, di questa esperienza, resterà sempre viva la ricchezza acquisita nell’essersi posti in ascolto di un gruppo di 60 ventenni e nell’aver voluto guardare al mondo di oggi attraverso i loro sguardi creativi di futuri designers”.

L’Italia racchiude un patrimonio di bellezze artistiche senza uguali nel mondo. Eppure è un paese dove si legge molto poco e si frequentano poco i musei e i teatri. I dati sulla lettura ci dimostrano che la cultura non viene considerata come “bene” primario ed indispensabile dal 60% dei cittadini e fra questi i giovani, studenti liceali e universitari, che considerano il libro prevalentemente come strumento di studio e lavoro.

“Come Sindacato Italiano Librai collaboriamo, da anni, con le Istituzioni per la promozione della lettura e siamo consapevoli dell’importanza di rivolgere il messaggio ai giovani, che saranno il futuro del nostro paese.  E’ imprescindibile far comprendere che la cultura ci rende partecipi della vita del paese, molto più consapevoli di quello che accade nel mondo, acuendo la nostra capacità critica”. conclude Giussani.

Con il contributo economico del SIL nazionale e di Confesercenti Veneto è stato realizzato un catalogo cartaceo dei manifesti che si può consultare e scaricare Catalago Pensieri Visivi