Partito a Noale il progetto ECOPUNTI che durerà per l’intero anno 2017 e che coinvolge gli operatori economici, i cittadini ed i loro comportamenti virtuosi in materia di ambiente e riciclo, già proposto a Spinea con grande successo.

Cos’è EcoPunti?

Il progetto regionale coordinato da Confesercenti Venezia in collaborazione con il Comune di Noale e Veritas, è stato presentato nel corso della conferenza stampa a Noale cui hanno partecipato gli assessori comunali Alessandra Dini (alle Politiche Ambientali) e Giuseppe Mattiello (al Commercio), insieme a Paolo Mogni di Achab Group.

ECOPUNTI ha due principali obiettivi :

–  premiare i comportamenti positivi dei cittadini, superando le tradizionali logiche dei sistemi incentivanti “one to one” basate sull’assunto “più spendi più ti premio” per affermare il principio “meglio ti comporti più ti premio” ,

sostenere il commercio locale contribuendo alla promozione delle attività locali e fornendo un’opportunità di marketing e promozione alle imprese che operano sul territorio.

I cittadini di Noale, che porteranno i rifiuti all’ecocentro e che compiranno le azioni positive previste da un apposito regolamento (volontariato, pedibus, car pooling) potranno acquisire Ecopunti e convertirli in buoni sconto del valore di 1€ da utilizzare presso i negozi che aderiranno al progetto.

Chi aderisce al progetto?

L’elenco dei negozi aderenti verrà pubblicato su apposite locandine, nei totem da collocare nel territorio, sul sito noale.ecopunti.it e sull’app Ecopunti per smartphone, su cui i commercianti aderenti potranno dare visibilità alla propria attività per tutta la durata del progetto.Gli Ecosconti ritirati dalle attività commerciali saranno completamente rimborsati grazie ad un fondo messo a disposizione dell’amministrazione comunale. Ciascuna attività economica che aderirà al progetto sarà riconoscibile attraverso una vetrofania di ECOPUNTI.

Per maggiori informazioni o per aderire potete visitare il sito www.ecopunti.it