Imprenditrice veneziana nel settore dell’editoria e già al vertice nazionale del Sindacato Italiano Librai, Cristina Giussani è la neo Presidente della Confesercenti Metropolitana di Venezia, eletta all’unanimità dall’assemblea elettiva dei soci tenutasi domenica all’Hotel Hilton Garden Inn di Mestre.

“Credo fortemente nel mondo associativo e nello stile di Confesercenti, che non è quello di battere i pugni per rivendicare istanze legate al solo mondo delle imprese – ha dichiarato la Giussani, che ha al suo attivo una ventennale militanza nell’Associazione veneziana fin dagli esordi della sua attività in centro storico – ma sta nella capacità di fare proposte concrete ed innovative per la rigenerazione complessiva delle nostre città come i distretti del commercio, le nuove Organizzazioni di Gestione della Destinazione per il turismo, le summer school con il mondo universitario: tutti successi che ci vedono protagonisti. Per questo, ho negli anni accettato con orgoglio le varie cariche che mi sono state proposte fino a quella odierna”.

Cristina Giussani, che prende il posto di Francesco Mattiazzo e  che è stato ringraziato per il lavoro svolto, è stata infatti componente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Venezia e successivamente ne è diventata presidente; in seguito ha assunto il ruolo di VicePresidente Provinciale cui si è aggiunto anche il medesimo incarico a livello regionale. Con il ruolo di VicePresidente è stato eletto Lorenzo Vallese, giovane imprenditore del settore balneare e già al vertice di FIBA Confesercenti Veneto.

“Siamo sempre innovativi – ha commentato il Direttore di Confesercenti Venezia, Maurizio Franceschi – Lo dimostriamo sia con il recente rinnovo delle cariche che premia figure emergenti e dà valore alla componente femminile, sia puntando per i prossimi anni, a promuovere e rafforzare nelle nostre imprese il ruolo fondamentale del welfare aziendale: un settore che è sempre più oggetto di contrattazione e di provvedimenti nazionali e regionali, perchè in grado di aumentare la produttività delle PMI rispondendo allo stesso tempo ai fabbisogni personali e familiari dei dipendenti” .

Nel corso dell’Assemblea, oltre al rinnovo delle cariche di rappresentanza, ci sono stati due relazioni in materia di commercio urbano e di welfare aziendale:

  • Michele Lacchin, Responsabile Ufficio Studi Confesercenti Veneto  ha argomentato sugli “Scenari evolutivi del commercio ubano“;
  • Marco Palazzo, Direttore dell’Ente BilateraleVeneto e Friuli Venezia Giulia, ha spiegato alla platea le opportunità del welfare aziendale per le piccole imprese attraverso l’adesione alla piattaforma di Welfarenet.