La Regione Veneto ha promosso un’iniziativa finalizzata a contrastare l’inquinamento atmosferico con un bando rivolto ai privati cittadini con scadenza il 15 ottobre per la concessione di un contributo da 2.000 a 3.500 euro a fronte della rottamazione di autoveicoli altamente inquinanti e contestuale acquisto di automezzi a basso impatto ambientale.

Contributi per la rottamazione: dettagli

L’iniziativa prevede, a fronte della rottamazione di veicoli inquinanti, l’assegnazione di un contributo per
acquisto autoveicoli in linea con gli standard europei, categoria M1, pari a:

  • € 2.000,00 per autoveicoli bifuel (benzina/GPL o benzina/metano) – classe emissiva Euro 6,
  • € 3.500,00 per autoveicoli ibridi (benzina/elettrica) – classe emissiva Euro 6,
  • € 3.500,00 per autoveicoli veicoli elettrici, ai soggetti che a seguito della partecipazione al bando risulteranno in graduatoria fino ad esaurimento delle somme disponibili, come riportato nell’allegato A, dando atto che i contenuti del presente provvedimento e la relativa modulistica saranno pubblicati nel sito internet della regione.

Inoltre, viene determinato in € 500.000,00 (cinquecentomila/00 euro), l’importo massimo delle obbligazioni
di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Ambiente, disponendo la
copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 100069 del bilancio regionale,
denominato ” Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.Lgs.
n. 112/1998)” del corrente esercizio finanziario 2017, che dispone di sufficienti risorse, a favore dei soggetti
residenti nella regione del Veneto che presenteranno istanza, per la partecipazione al “bando per la
concessione di contributi per la rottamazione di autoveicoli inquinanti con contestuale acquisto di mezzi a
basso impatto ambientale di nuova immatricolazione” di cui all’allegato A.
Detta somma potrà essere integrata da pari importo con risorse aggiuntive previste dall’art. 3 comma 1 del
sopracitato “Nuovo Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento
per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano”
La graduatoria degli ammessi a contributo che sarà approvata con decreto del Direttore della Direzione
Ambiente avrà validità triennale e potrà essere ulteriormente finanziata sulla base delle risorse economiche
che si renderanno disponibili fino ad esaurimento della stessa.

La scadenza per la consegna della domanda di contributo è il 15/10/2017.

 

Scarica qui la domanda per accedere al bando; gli Uffici Confesercenti sono comunque a tue disposizione per eventuali ulteriori informazioni.