Due gli appuntamenti di formazione sulla logica dei distretti urbani del commercio, che Confesercenti Città Metropolitana di Venezia ha promosso a Mestre coinvolgendo circa una quindicina di comuni della terraferma veneziana, da Jesolo e Cavallino-Treporti fino alla Riviera del Brenta, passando anche per il Comune di Venezia, che hanno fatto richiesta alla Regione Veneto di riconoscimento di distretto del commercio.

Il prof. Luca Tamini, massimo esperto in materia, in aula a Mestre

Il primo dei due seminari formativi si è tenuto venerdì 12 gennaio al Novotel di Mestre, dove numerosi assessori al commercio, funzionari ed alcuni sindaci presenti hanno prima ascoltato e poi, potuto confrontarsi, con uno tra i massimi esperti italiani in materia di distretti del commercio: il prof. Luca Tamini, docente di Progettazione urbanistica di strutture commerciali e del Laboratorio di Urbanistica al Politecnico di Milano, nonchè responsabile del Laboratorio di ricerca URB&COM e co-direttore del corso di alta formazione “Programmare, progettare e gestire spazi commerciali” promosso dalla Fondazione Politecnico e Confimprese.

“Le numerose richieste di riconoscimento provenienti in particolare dai comuni della Città Metropolitana sono un chiaro indizio della convinzione diffusa che i distretti del commercio possano rappresentare un modo efficace di affrontare la sfida della rigenerazione dei centri urbani – dichiara Maurizio Franceschi, Direttore Confesercenti Metropolitana di Venezia – Confesercenti ritiene a tal proposito di poter dare un utile contributo ad un corretto e coerente sviluppo dei distretti, mettendo a disposizione dei manager e delle pubbliche amministrazioni interessate, un luogo comune di formazione in cui sia possibile approfondire e condividere esperienze, strumenti e temi che riguardano i distretti. L’alto livello di maturazione della riflessione sulla gestione coordinata e integrata dell’aree urbane va tuttavia, a nostro avviso, correttamente interpretato sottolineando che la realizzazione di un distretto del commercio è essenzialmente un problema di percorso e metodo”.

Il secondo appuntamento, che rappresenta un ulteriore step formativo, si terrà venerdì 26 gennaio alle ore 9.30, sempre al Novotel di Mestre, e vedrà in aula Elena Franco, architetto alla TCM Italia (la principale struttura in Italia nella gestione dei distretti urbani e partner di TOCEMA Wordwide), esperta e autrice di articoli e saggi sul tema della rivitalizzazione urbana, town centre management e place management.

“La costituzione del distretto è, pertanto, un primo punto di arrivo e di partenza ed il percorso è appena iniziato, ora occorre lavorare intensamente sui contenuti” conclude Franceschi.