“A oltre tre mesi dalle elezioni politiche, la nascita del nuovo Governo è assolutamente un segno positivo perché l’incertezza politica creatasi stava già avendo ricadute negative sul mondo economico e sulle imprese. Tre gli aspetti positivi di questo nuovo esecutivo: l’aver chiarito la necessaria permanenza dell’Italia in Europa e nell’euro, essere espressione delle due forze politiche che hanno ottenuto il maggior consenso con il voto e, non da ultimo, aver riportato un equilibrio istituzionale che, in alcune fasi della trattativa, sembrava compromesso”.

Così Cristina Giussani, Presidente Confesercenti Veneto e Venezia Città Metropolitana, ha commentato il neo Governo delineato da Salvini e Di Maio e che si appresta ad insediarsi in Parlamento.

“Ora quello che le imprese e le famiglie si aspettano è che ci si metta subito al lavoro, dando seguito e concretezza ad un programma elettorale che, nei suoi annunci, ha l’obiettivo di promuovere un cambiamento del Paese per renderlo più competitivo sotto gli aspetti del lavoro, della burocrazia e di una fiscalità più equa. Da parte nostra, come abbiamo già fatto in questi tre mesi successivi al voto, costruiremo un rapporto di piena collaborazione con tutti i parlamentari eletti in Veneto per far fronte alle tante sfide che la situazione attuale ci pone davanti” ha dichiarato la Presidente Confesercenti Veneto.