In occasione della Giornata internazionale della Donna la Giunta regionale ha approvato un bando per l’erogazione di contributi alle imprese a prevalente partecipazione femminile.

La Regione del Veneto ha stanziato 3,2 milioni di euro a fondo perduto alle donne imprenditrici e si rivolge alle 88.322 imprese “in rosa” del Veneto, intende rafforzare e arricchire il tessuto imprenditoriale della Regione nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi e dare un sostegno concreto e sostanzioso alla capacità imprenditoriale delle donne in Veneto, aiutandole a ‘fare impresa’.

Gli interventi finanziati dovranno avere un importo non inferiore a 30.000 e non superiore a 170.000 euro.

Il bando, a sportello, si aprirà alle ore 10.00 di mercoledì 10 aprile 2019 e si concluderà alle ore 18.00 di giovedì 18 aprile 2019. Le domande dovranno essere presentate, via PEC, alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione Veneto secondo il modello e le indicazioni pubblicate al seguente link:

https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=3360&fromPage=Elenco&high

Consigliamo di non attendere l’ultimo giorno utile perchè, considerato il successo ottenuto dal precedente bando, è probabile che i fondi disponibili vengano rapidamente esauriti.

Quali i criteri?

Ricordiamo che sono considerate imprese femminili le imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni e le società costituite per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

I requisiti devono sussistere al momento della costituzione, se si tratta di nuova impresa, o da almeno sei mesi prima della data di apertura dei termini per la presentazione della domanda, se si tratta di impresa già esistente.


Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Sviluppo presso la sede Confesercenti di Mestre