E’ un progetto costruito sulla città di Mestre e a contatto con le realtà imprenditoriali e commerciali, quello sviluppato da Confesercenti Città Metropolitana di Venezia nell’ambito dell‘Alternanza Scuola Lavoro e che ha coinvolto, forse unico caso in Veneto, un’intera classe della scuola secondaria.

A questa caratteristica, già peculiare di per sè, si è sommata la volontà di mettere a confronto nuove generazioni e piccole imprese su un tema “smart”, ovvero l’innovazione digitale, inserendo i 21 studenti della classe III^F del Liceo Scientifico “G. Bruno” di Mestre nel progetto pilota Miglio Digitale che, da un paio di mesi, coinvolge 11 negozi nella realizzazione di interventi di innovazione digitale in maniera aggregata.

Attività e proposte degli studenti

Oltre ad aver conosciuto alcune realtà commerciali della propria città e aver prodotto, poi, materiali fotografici ed editoriali con l’aiuto dei consulenti di web marketing per strategie social, gli studenti del Liceo Bruno hanno sviluppato quattro progetti/proposte per rivitalizzare il centro di Mestre: due eventi destinati alle famiglie, una per i loro coetanei ed una, a carattere generale, con un target fatto di adulti e giovani insieme.

  • Notte in bianco: Deejay Set in Piazzale Donatori di Sangue a metà giugno, dopo la fine della scuola, con promozione social e volantinaggio.
  • Mestre il paese delle meraviglie:  un week end di maggio o giugno con stand e animazioni per bambini con letture ad alta voce, in collaborazione delle librerie in centro e laboratori di pittura In Piazza Ferretto con allestimento di gonfiabili a pagamento.
  • Fun for family: in piazzale Candiani con stand “stile circense” e truccatori con la proposta di riprogrammare film per bambini anche della stagione precedente a prezzi agevolati e scontistiche per le famiglie nei ristoranti vicini con abbinata l’entrata al cinema.
  • Il Miglio Vivo: un ciclo di eventi di intrattenimento durante fine maggio e inizio giugno, a cadenza periodica, con cinema all’aperto in Piazza Ferretto, maxi schermo in occasione di partite di calcio (prossimi Europei), serate con un comico di grande richiamo.

Il direttore Confesercenti, Maurizio Franceschi, in occasione della presentazione delle proposte cui hanno partecipato anche gli insegnanti referenti del progetto ed il dirigente scolastico di plesso, ha sottolineato la validità del progetto che ha saputo affiancare categorie di solito lontane, giovani studenti e piccoli imprenditori, su un tema di innovazione digitale legato al rilancio della città. Confesercenti porterá sul tavolo di partenariato del Distretto del Commercio le attività di rivitalizzazione proposte dagli studenti.