Nasce la mappa con le stazioni del gusto, una iniziativa turistico-gastronomica per rilanciare l’area della Riviera del Brenta e del Miranese che Confesercenti sta promuovendo nell’ambito dei progetti vinti in Camera di Commercio.

“Le specialità enogastronomiche della Riviera e del Miranese, come la tradizione veneta, si possono gustare solo in loco e questa caratteristica si sposa bene con il patrimonio di ville, parchi e fiumi di questo territorio dalla forte vocazione turistica – hanno spiegato Maurizio Franceschi, direttore Confesercenti e Sara Carraro dell’ufficio sviluppo Confesercenti – Questi sono i motivi che ci hanno spinto, in sinergia con le amministrazioni culturali, i ristoratori, le aziende produttive, le proloco, la Fiab e associazioni di nordwalking, di costruire un itinerario pensato per muoversi in bici o a piedi alla scoperta dei tesori del gusto, delle oasi ambientali e dei beni culturali. Il cibo buono va infatti gustato anche con la testa, senza fretta: l’ideale per chi ama muoversi in modo alternativo all’auto.

L’itinerario

Si tratta di 39 ristoranti e realtà produttive legate alle eccellenze enogastronomiche, dal pesce al miele fino all’asparago. Un percorso che a breve coinvolgerà anche altre “stazioni” e che, da maggio, sarà on line con apposita App, e che propone non solo ristoranti, osterie e trattorie ma anche aziende agricole e allevamenti di pesci e crostacei. In occasione della presentazione della mappa, cui hanno partecipato anche Enrico Zarotti, Presidente Confeercenti Riviera del Brenta e Alvise Canniello del’Ufficio Sviluppo,  l’assessore al commercio del comune di Mira, Vanna Baldan, ha spiegato che il distretto del commercio di Mira si allarga dalle due frazioni principali di Mira Taglio e Oriago anche a Borbiago, Marano, Gambarare e Mira Porte, iniziativa varata in Giunta visto le ricadute positive in questa fase di sperimentazione del distretto .