Seppure in vigore  già dallo scorso 30 giugno 2014, l’obbligo del Pos per i pagamenti superiori a 30 euro non è stato rispettato da tutti i commercianti e professionisti. Nonostante l’obbligatorietà infatti, non erano previste sanzioni per chi non si adeguasse mentre ora le ammende per coloro che non si doteranno del Pos stanno per essere approvate.

Ammende salate per chi non si dota del Pos

Da Gennaio è  infatti all’esame del Senato il nuovo Disegno di legge che prevede sanzioni pesantissime: la prima multa sarà pari a 500 euro e una volta pagata la sanzione, il commerciante o professionista avrà tempo 30 giorni per adeguarsi alla normativa. Entro 60 giorni dovrà comunicare alla Guardia di Finanza l’avvenuta installazione dell’apparecchiatura; nel caso di mancato adeguamento o comunicazione scatterà una seconda sanzione di 1000 euro.

Pagata la seconda sanzione, si avranno altri 30 giorni di tempo per regolarizzare la propria posizione, in caso contrario scatterà la sospensione dell’attività professionale o commerciale fino a quando non ci si sarà adeguati alla normativa.

Il disegno di legge prevede anche detrazioni relative alle spese necessarie all’utilizzo e all’installazione delle apparecchiature.