La valorizzazione dei negozi sfitti per aumentare il decoro del centro urbano è tra le principali azioni del Distretto urbano di Mira, grazie ad un progetto che ha preso vita in sinergia con il Comune di Mira attraverso un bando della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo Delta Lagunare, vinto da Confesercenti Riviera del Brenta.

L’importo di 40.000 euro è stato erogato per favorire la rigenerazione urbana, commerciale e turistica del territorio, che è stato messo a disposizione del progetto che sta ora prendendo vita.

“Con questa azione di abbellimento degli sfitti attraverso l’installazione di vetrofanie, è ora ben visibile a tutti i cittadini quali siano i benefici dell’avvio del distretto del commercio – commenta il presidente Confesercenti della Riviera, Enrico Zarotti – che ci auspichiamo possano portare a delle nuove aperture di attività commerciali. In ogni caso segnano un passo di svolta rispetto al recente passato.”

Al momento sono due i negozi che sono stati oggetto di restyling in accordo coi proprietari e che si trovano ben visibili sulla via principale di Mira, ovvero in via Nazionale, e accanto alla Biblioteca Comunale di Oriago, in via Venezia.

“Siamo certamente soddisfatti di questa azione di valorizzazione degli sfitti – ha dichiarato Vanna Baldan, Assessore al commercio del Comune di Mira – perché avrà ricadute positive sul territorio e come Comune ci stiamo attivando per attrarre nuove attività economiche e commerciali. Ci auguriamo quindi che possano aprire nuove realtà in questi spazi ora valorizzati, garantendo al contempo tutte le esigenze delle attività produttive ora già esistenti sul territorio”.