Uno strumento che aiuta le PMI a velocizzare le proprie pratiche burocratiche è la firma digitale. A differenza della Posta Elettronica Certificata, non è obbligatoria, ma ha comunque dei vantaggi: ecco quali.

Firma digitale: a cosa serve e quando

Richieste di contributi, dichiarazioni fiscali, certificati, autorizzazioni: i documenti per i quali è necessaria una firma autografa sono tantissimi. Il che significa recarsi negli uffici pubblici nell’orario giusto, fare code, magari pure dover tornare perché vi siete dimenticati qualcosa. Insomma, perder un sacco di tempo.

L’utilizzo della PEC – obbligatoria per le imprese – rappresenta già un enorme risparmio di fatica, ma potete utilizzarla solo per quei documenti dei quali devono essere certificati:

  • indirizzo di mittente e destinatario;
  • data e ora dell’invio;
  • contenuto.

Ci sono però alcuni documenti per i quali dovete obbligatoriamente garantire:

  • autenticità;
  • integrità;
  • non ripudio.

Bene, la firma digitale vi permette di soddisfare tutti e 3 i punti, perché:

  • l’identità di chi la appone è verificabile;
  • il testo non può essere modificato;
  • il contenuto non può essere disconosciuto.

Come si fa una firma digitale

Per creare la vostra firma digitale dovete rivolgervi a uno dei certificatori accreditati in Italia. Nell’elenco trovate i nomi di tutti quelli riconosciuti dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Ciascuno di questi certificatori – a prezzi diversi – vi fornirà il kit apposito. Gli accessori possono variare, ma in sostanza comprendono:

  • un token, che potete ritirare anche nei nostri uffici;
  • una tessera con un chip;
  • un lettore da collegare al computer;
  • un programma per leggere la tessera e creare la firma.

Se scegliete la firma digitale remota, vi verrà invece fornito un piccolo dispositivo per generare un codice temporaneo: in questo modo, potrete creare un documento firmato digitalmente da qualsiasi PC.

Entrambe le alternative vi permettono di inviare documenti con validità legale direttamente online. E quindi di risparmiare un sacco di tempo.

Non sapete quale certificatore o quale forma di firma digitale scegliere? Lasciate un commento o contattateci: siamo a vostra disposizione per qualsiasi domanda.