I “Distretti del commercio” costituiscono, nel Veneto, una delle principali espressioni di politica attiva a sostegno del settore commercio nell’ambito dei centri storici e urbani e sono definiti, sul piano normativo, come ambiti territoriali di rilevanza comunale o intercomunale, nei quali i cittadini e le imprese, liberamente aggregati, qualificano le attività commerciali come fattore di innovazione, integrazione e valorizzazione delle risorse di cui dispone il territorio.

Cos’è il Distretto del Commercio?

La creazione di un sistema strutturato ed organizzato territorialmente, capace di polarizzare in primo luogo le attività commerciali, unitamente ad altri soggetti portatori di interesse, quali il Comune, le organizzazioni imprenditoriali, le imprese, le proprietà immobiliari, i consumatori etc., contribuisce al perseguimento delle finalità di seguito indicate:

– rigenerare il tessuto urbano, rivitalizzandone la centralità, sviluppando idee a sostegno del commercio, anche attraverso idonee forme di attrattività del distretto;

– promuovere un’interazione tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione nelle scelte strategiche del distretto;

– valorizzare la qualità del territorio con azioni innovative di politica attiva, adatte al contesto economico e sociale del distretto.

L’esempio di Martellago

Un esempio di Distretto del Commercio è quello formulato dal Comune di Martellago su iniziativa delle organizzazioni delle imprese del commercio, capofila Confesercenti Venezia, e trasmessa alla Regione Veneto, proponendo un progetto articolato su tre poli: i centri di Martellago, Olmo e Maerne. Caratteristica essenziale che ha portato all’approvazione del progetto da parte della Regione, è costituita dalla presenza di due aree verdi a vocazione turistica: il Parco Laghetti ed il Golf Club Ca’ della Nave.
La gestione del distretto si basa su un partenariato stabile sotto la guida del Comune di Martellago, che prevede la partecipazione di Confesercenti del miranese, Confcommercio Imprese per l’Italia Miranese, Pro Loco di Martellago, Informatica commercio e servizi srl, A.C. Circolo 1554, CNA, CGIA, CIA, Cescot Veneto, Coldiretti, Pro.Martellago Associazione, Maerne viva, Vivi Martellago, Consorzio Città d’arte del Veneto, Maernefiere, Golf Club Ca’ della Nave, Ter Servizi srl, Cambiamenti nelle organizzazioni snc, Presepio vivente Maerne, Cooperativa MediaLuna, A.S.D. Brema Running Team ed alcune imprese del commercio. Contestualmente alla presentazione del presente progetto, il Comune di Martellago ha proposto un accordo di partenariato con i soggetti sopracitati.
Attraverso l’accordo si intende garantire un coordinamento tra tutti i soggetti, con i seguenti obiettivi di massima:
– assicurare integrazione e connessione tra i temi che riguardano lo sviluppo del distretto: accessibi-lità, mobilità, regolamenti comunali, organizzazione di eventi, promozione e comunicazione, ecc.;
– gestire il distretto come un’impresa, coordinata da un manager qualificato e professionale in grado di dare attuazione ad un programma operativo di gestione che coinvolga tutti i soggetti.
L’attività del distretto è gestita in forma coordinata e unitaria da un manager di distretto, che si adopera per portare a termine gli obiettivi previsti dall’accordo e che rappresenta il distretto anche nei rapporti con l’amministrazione, interagendo con i portatori di interessi aderenti. Il manager fa riferimento a un tavolo di partenariato e ad organi di configurazione, relazione e comunicazione, senza trascurare il confronto con la collettività (operatori e utenti/consumatori).

Le attività del programma di intervento dovranno concludersi entro Giugno 2016 con un’eventuale possibilità di proroga di 6 mesi.