“Nell’augurare alla nuova Giunta un buon lavoro per il governo ed il rilancio di questa città, accogliamo con positività la nuova delega all’innovazione e smart city perché siamo convinti che la vera sfida di tutta l’area di Mestre sia la capacità di diventare moderna e di attrarre aziende ed imprese in grado di innovare” dichiara Maurizio Franceschi, Direttore Confesercenti Venezia all’indomani della presentazione della Giunta comunale da parte del neoeletto sindaco Luigi Brugnaro – Stiamo lavorando ad un progetto che indichi le priorità di questa città e la strada da percorrere per il suo rilancio economico, sociale e culturale. Abbiamo già contattato il sindaco ed entro l’estate contiamo di incontrarlo”:

Confesercenti Venezia attende infatti, da subito alcuni provvedimenti già annunciati dal sindaco stesso che vanno a sostegno del commercio in terraferma ovvero l’eliminazione della Ztl, la revisione delle tariffe di sosta, il contrasto al degrado e le misure per la sicurezza. Subito anche l’attuazione da parte del Comune della diffida amministrativa, battaglia che ha visto l’associazione veneziana capofila anche a livello regionale. Queste le prime azioni che Confesercenti auspica dal nuovo assessore, in attesa di un confronto più ampio sulle trasformazioni della città anche con gli altri interlocutori, gli assessori ai lavori pubblici e alla viabilità.