La Regione Veneto ha approvato due nuovi bandi per il sostegno di start-up innovative e di nuove iniziative imprenditoriali delle PMI di recente o prossima costituzione, più un terzo dedicato al settore del turismo.

I nuovi bandi per le imprese venete

I finanziamenti rientrano nel Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR FESR, per il periodo 2014 – 2020, e potranno contare su quasi 10 milioni di euro di incentivi a favore della ricerca, dello sviluppo tecnologico, dell’innovazione e della competitività dei sistemi produttivi.

Start-up innovative

Un bando, del valore di 5 milioni di euro, è dedicato al “Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza”. L’obiettivo è quello di aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di nuova cultura imprenditoriale, in linea con gli obiettivi della Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto.

Piccole e medie imprese

La seconda misura riguarda “Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro finanza” e mette a disposizione 4,5 milioni di euro a sostegno di nuove iniziative imprenditoriali delle PMI, di recente o prossima costituzione, operanti nel settore manifatturiero, delle costruzioni, del commercio e dei servizi, supportandole nelle loro fasi di nascita e crescita

Imprese del settore turistico

Un sostegno arriva anche alle nuove imprese del settore turistico, anche complementari a quello tradizionale, con finanziamenti per lo sviluppo di progetti di cicloturismo e turismo enogastronomico. Possono partecipare le piccole e medie imprese o i liberi professionisti attivi:
  • nei Comuni che hanno formalmente aderito all’Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD), riconosciuta nel Sistema Turistico Tematico (STT) “Dolomiti”, quali quelli indicati nell’Allegato A1 del bando;
  • nei Comuni attraversati dagli itinerari turistici specificati nell’Allegato A2 del bando o confinanti con essi.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 1.600.000 euro e il contributo è pari al 50% della spesa ammessa, per un massimo di 100.000 euro per ciascuna impresa.
Oltre alla valorizzazione dei percorsi escursionistici e itinerari cicloturistici, i finanziamenti mirano al rilancio di destinazioni turistiche a rischio stagnazione o declino e all’integrazione con altre filiere produttive quali l’agroalimentare, l’artigianato e i trasporti.

La domanda di partecipazione può essere inviata, esclusivamente in modalità telematica, entro il 20 settembre 2016 secondo le modalità indicate nel bando.

 

Per informazioni e per scaricare i Bandi di interesse consultare l’apposita sezione del sito della Regione Veneto